Dimensione del testo:
Aggiornato il: Giovedi, October 19 2017

Post-Irma, 'Little Haiti' di Miami continua a combattere

Contenuti da: Voce dell'America

MIAMI -

Sono passati parecchi giorni, dal momento che i venti dell'uragano Irma hanno battuto la "Little Haiti" di Miami, ma Magdalena Ortiz si trova ancora piangendo e agitando nel bel mezzo della notte.

"Mi sono sentito il panico, il più grande terrore del mondo", dice Magdalena, un nativo dell'Indonesia.

"Mi sentivo nel mio cuore che avrei esplodito ... il dolore di un attacco di cuore".

Miami, Florida è sfuggita al peggior dell'uragano Irma, ma in 'Little Haiti' - casa di una comunità africana-americana e diaspra a basso reddito da tutta l'Haiti, i Caraibi e l'America Latina - i residenti sentono l'ardente e costosa ira dei venti, e ancora manca di elettricità giorni più tardi, in mezzo al caldo sweltering della Florida.

William Jones, sconvolto dalla mancata reputazione della sua compagnia elettrica, mostra il suo conto mensile. "Rispondi al telefono quando li chiami", si lamenta. "Rispondi al telefono". (Foto: R. Taylor / VOA)William Jones, sconvolto dalla mancata reputazione della sua compagnia elettrica, mostra il suo conto mensile. "Rispondi al telefono quando li chiami", si lamenta. "Rispondi al telefono". (Foto: R. Taylor / VOA)

Per il quartiere diverso - forte in somiglianza con il suo paese omonimo, e ora peluche in palme sparse - un umido 32 grado celsius pomeriggio di mezzogiorno senza elettricità e nessun generatore di back-up indossa su una comunità già preoccupata.

Con i loro frigoriferi forniti rapidamente diminuire, insieme a tutti i loro deteriorabili, i barbecue di famiglia può durare solo così a lungo.

'Abbiamo davvero bisogno di aiuto'

Anthony Bennett e sua moglie Val Williams, entrambi residenti di Little Haiti di Miami, barbecue cosa rimane nel loro raffreddamento fornito. (Foto: R. Taylor / VOA)Anthony Bennett e sua moglie Val Williams, entrambi residenti di Little Haiti di Miami, barbecue cosa rimane nel loro raffreddamento fornito. (Foto: R. Taylor / VOA)


Anthony Bennett, come altri nella sua comunità, è frustrato che i quartieri più ricchi abbiano cominciato a vedere le loro luci accese, e non le loro.

"Siamo tutti sanguinati, quindi ci sentiamo come se avessero luci, dovremmo avere anche luci", ha detto Bennett. "Non dobbiamo essere qui a soffrire aspettando fino alla prossima settimana o alla settimana dopo".

Passando dalla casa di Bennett, il vicino coniuge haitiano Sylvie Lucien ha preso in prestito un marcatore viola di crayola e ha scritto un cartoncino che chiede aiuto.

"Abbiamo neonati e disabili anziani ... noi disperati", Lucien lesse ad alta voce. "Abbiamo bisogno di aiuto. Abbiamo davvero bisogno di aiuto ".

Kenneth Graham non riesce a cogliere i costi che dovrà affrontare per riparare le perdite d'acqua e la recinzione rotta intorno alla sua proprietà. La sua grande preoccupazione, però, è la mancanza di elettricità nel quartiere, per il bene della sua figlia appena nata. (Foto: R. Taylor / VOA)Kenneth Graham non riesce a cogliere i costi che dovrà affrontare per riparare le perdite d'acqua e la recinzione rotta intorno alla sua proprietà. La sua grande preoccupazione, però, è la mancanza di elettricità nel quartiere, per il bene della sua figlia appena nata. (Foto: R. Taylor / VOA)

Per Lucien, le difficoltà finanziarie personali che sopporta dura molto tempo prima di Irma. Ma il passaggio di un uragano, dice, rivela una realtà devastante: se fosse peggiore, potrebbe non essere sopravvissuta.

"Non puoi andare da nessuna parte", disse Lucien, frustrato. "Stavamo andando a stare qui e morire perché dove puoi andare senza auto e nessuno ti prenderà?"

Ortiz, d'altra parte, dice che lei e suo marito avevano una scelta, ma hanno deciso di rimanere e non rischiare di separarsi dal loro cane da compagnia. La prossima volta, ammette, la decisione sarà più facile.

"Non riuscivo più a risolverlo" disse Ortiz.

Collegarsi con US

Iscriviti alla nostra Newsletter