Dimensione del testo:
Aggiornato il: Domenica, Marzo 26 2017

Perù lotte con acquazzoni torrenziali

Contenuti da: Voice of America

Peruviani stanno lottando per far fronte alle valanghe, frane e ampie inondazioni improvvise causate da piogge torrenziali che hanno ucciso hanno almeno 75 persone e lasciato senza casa più di 100,000 da gennaio.

Nella capitale del Perù, Lima, residenti in fila per l'acqua potabile Domenica dopo sistemi di trattamento dell'acqua intasate causato restrizioni alla acqua corrente.

Le scuole sono state chiuse a Lima e, con alcune zone senza acqua corrente per tre giorni, i supermercati stanno segnalando una carenza di acqua in bottiglia.

Un riscaldamento improvvisa e anormale delle acque del Pacifico al largo Perù ha scatenato le più mortali forti piogge degli ultimi decenni con fiumi impetuosi spazzando via persone e veicoli, intasamento autostrade e distruggendo i raccolti. Il trasporto aereo è stato colpito.

Binari del treno giacevano distrutti in un fiume in piena nel quartiere Chosica di Lima, in Perù, Domenica, Marzo 19, 2017. piogge intense e frane negli ultimi tre giorni hanno battuto il caos in tutta la nazione andina.

Binari del treno giacevano distrutti in un fiume in piena nel quartiere Chosica di Lima, in Perù, Domenica, Marzo 19, 2017. piogge intense e frane negli ultimi tre giorni hanno battuto il caos in tutta la nazione andina.

La stagione delle piogge ha consegnato 10 volte più precipitazioni rispetto al solito. Le autorità hanno dichiarato la metà del paese in caso di emergenza per accelerare le risorse per le zone più colpite.

La Centrale nazionale d'allarme Center ha detto 99,475 peruviani avevano perso tutto dall'inizio dell'anno, mentre 626,928 aveva subito meno gravi danni alle loro case. E c'è di più a venire come previsori prevedere più pioggia avanti.

Gli aiuti umanitari, da parte del governo e gli individui, è stato inviato in aereo o in nave per le zone colpite.

Il presidente peruviano Pedro Pablo Kuczynski affermato che coordina l'assistenza internazionale per affrontare l'emergenza nel paese.

"Dobbiamo aiutarci a vicenda in solidarietà con coloro che sono vittime", Kuczynski, ha detto, aggiungendo che ogni ministro di Stato è stato incaricato di coordinare gli aiuti in una regione determinata, e che Nazionale Protezione Civile Institute, Forze Armate e di Polizia Nazionali stanno lavorando costantemente per far fronte alla difficile situazione.

Collegarsi con US

Iscriviti alla nostra Newsletter