Dimensione del testo:
Aggiornato il: Lunedi, 18 marzo 2019

Barricate militari del Venezuela Passaggio chiave di confine, blocco degli aiuti umanitari

Contenuti da: Voce dell'America

I soldati venezuelani hanno bloccato un passaggio di confine chiave per impedire la consegna di aiuti umanitari dagli Stati Uniti e da altre nazioni straniere.

Una petroliera arancione gigante e due grandi blu

I container sono stati spostati nel bel mezzo di un ponte che collega il Venezuela alla Colombia mercoledì, con le guardie armate che pattugliano l'area per respingere qualsiasi tentativo di attraversare il confine.

Gli Stati Uniti hanno impegnato $ 20 milioni in aiuti al Venezuela, tra cui cibo e medicine disperatamente necessari, ma il presidente Nicolas Maduro ha respinto l'aiuto, sostenendo che il Venezuela non è una nazione di "mendicanti" e aprirebbe la strada all'invasione militare statunitense.

L'economia venezuelana sostenuta dal petrolio è a pezzi a causa del crollo dei prezzi energetici mondiali, della corruzione e delle politiche socialiste fallite. Cibo, carburante e molti beni di base sono in grave difficoltà e l'inflazione è fuori controllo, costringendo milioni di venezuelani a fuggire nella vicina Colombia.

La gente attraversa il confine colombiano-venezuelano sul ponte internazionale Simon Bolivar a Villa del Rosario, in Colombia, il mese di febbraio 5, 2019. GUARDA ANCHE:

Gli Stati Uniti inviano aiuti al confine tra Colombia e Venezuela; Maduro rifiuta aiuto

L'aiuto umanitario bloccato segna un altro capitolo del conflitto tra Maduro e Juan Guaido, il presidente dell'Assemblea nazionale controllata dall'opposizione che si è dichiarato presidente ad interim del paese. Più che le nazioni 40, inclusi Stati Uniti, Canada e molti membri dell'Unione Europea, hanno sostenuto l'affermazione di Guaido di essere il legittimo presidente perché la rielezione di Maduro è stata una finzione.

Il gruppo di contatto internazionale sul Venezuela, composto da diplomatici provenienti dall'Europa e dall'America Latina, si riunisce nella capitale uruguaiana di Montevideo giovedì per formulare una soluzione pacifica alla crisi politica in Venezuela.

Collegarsi con US

Iscriviti alla nostra Newsletter