Dimensione del testo:
Aggiornato il: Domenica, Marzo 26 2017

Strumento online per tenere traccia delle donne africane in STEM

[NAIROBI] Mentoring le ragazze e le donne nella scienza, tecnologia, ingegneria e matematica (STEM) è, senza dubbio, visto come uno dei pilastri più centrali per equa e sicuro futuro sostenibile dell'Africa.


Ma gli esperti, i governi e le diverse istituzioni sono state prese con il modo migliore questo può essere eseguito per raggiungere gli obiettivi desiderati completamente, e in modo coerente.

Questi sono emersi come alcune delle questioni vitali durante il giorno 2nd internazionale per donne e ragazze in Scienze forum tenutosi a Nairobi, in Kenya, questo mese (11 febbraio), che è stato organizzato dalle Nazioni Unite per l'Educazione la Scienza e la Cultura (UNESCO), nazionale Commissione per la Scienza, Tecnologia e Innovazione in Kenya e le donne africane in Scienza e Ingegneria.

"La scienza ha bisogno di donne [e] le donne hanno bisogno di scienza".

Alice Ochanda, Ufficio Regionale dell'UNESCO per l'Africa Orientale


Un UNESCO-governo del Kenya strumento online per mentoring giovani ragazze e donne in STEM, che è stato lanciato durante l'evento, è stata una boccata di ossigeno per l'istruzione STEM in Africa.

Lo strumento ha lo scopo di facilitare il tutoraggio e monitoraggio degli studenti mentore a diversi livelli di istruzione in Africa. Finora, gli studenti delle scuole 730 80 sono stati mentore in Kenya.

Sicuramente questo consentirà anche donne imminenti scienziati e studenti con interesse per la scienza, per evidenziare i problemi che continuano ad emarginare loro in questi importanti settori educativi, e per discutere anche gli approcci futuri vitali per l'effettiva partecipazione delle donne nella scienza.

Gli esperti parlano al Forum hanno sottolineato che vi è la necessità per le scuole partecipanti a replicare la performance di quegli studenti che sono stati mentore.

I mentori, alcuni dei quali sono donne scienziati, ingegneri e docenti nelle università, ammissioni del monitor per vedere come molti degli studenti mentore vengono ammessi nei diversi corsi STAMINALI offerti. Essi sono inoltre tenuti ad analizzare ammissione cifre per l'indicazione di un eventuale aumento delle iscrizioni.

Secondo Alice Ochanda, specialista programma per genere e scienza al Ufficio regionale dell'UNESCO per l'Africa Orientale, Lo strumento potrebbe aumentare la visibilità e il riconoscimento, che serve come una voce per ciò che sta accadendo alle donne nella scienza in Africa.

"La scienza ha bisogno di donne [e] le donne hanno bisogno di scienza", dice Ochanda. "Il coinvolgimento delle donne nella scienza faciliterà lo sviluppo del continente."

Ti potrebbe piacere anche

  • Rivolgendosi divari di competenze per la crescita sostenibile in Africa
  • Africa cambia la conversazione intorno STEM
  • Costruire un futuro migliore per i ricercatori africani
E aggiunge che le ragazze abbiano la facoltà di pensare per soluzioni per i problemi nei loro paesi di intuizioni scientifiche e ingegneristiche.

Ochanda osserva che i club scientifici dovrebbero essere attuati nelle scuole, per facilitare ulteriormente mentorship e opportunità di networking per gli studenti.

Un messaggio che emerge chiaramente dalla riunione era quello di colmare il divario di genere nella scienza, non c'è più bisogno di ispirare le ragazze ad abbracciare le scienze attraverso colloqui di mentorship, dimostrazioni di laboratorio, tiranteria di soggetti staminali per la carriera e che mostrano la loro rilevanza per la società.

Questo pezzo è stato prodotto da subsahariana scrivania Africa inglese di SciDev.Net.

Collegarsi con US

Iscriviti alla nostra Newsletter