Dimensione del testo:
Aggiornato il: Lunedi, 17 dicembre 2018

G20 Summit femminile spinge per i diritti delle donne rurali

Contenuti da: Inter Press Service

BUENOS AIRES, ott 5 2018 (IPS) - Le donne rurali svolgono un ruolo chiave nella produzione alimentare, ma devono affrontare discriminazioni quando si tratta dell'accesso alla terra o sono sottoposte a matrimoni precoci, il cosiddetto gruppo di affinità sulla parità di genere all'interno del G20 concluso durante un incontro nella capitale argentina.

La situazione delle donne rurali era uno dei quattro temi del Summit 20 delle donne (W20). Le donne 20 è uno dei sette settori della società civile che operano nel contesto del G20 (Gruppo di 20), che riunisce paesi industrializzati ed emergenti e che quest'anno è presieduto dall'Argentina.

La missione di questi gruppi di affinità è di fornire raccomandazioni ai principali leader mondiali, che si incontreranno a Buenos Aires per il loro summit annuale dal 30-Dic. 1.

"Le donne rurali producono più della metà della produzione alimentare mondiale ma sono svantaggiate nell'accesso alla terra, al credito, alle risorse produttive e all'istruzione ... Se le donne rurali avessero gli stessi diritti degli uomini, ci sarebbe meno fame nel mondo" - Lilianne Ploumen

Tuttavia, in una giornata di incontri privati ​​e due giorni di mostre pubbliche sui diritti delle donne e le questioni di genere, tenutasi nell'ottobre 1-3, le donne contadine e indigene erano assenti, durante i dibattiti sull'invisibilità delle donne rurali e sul loro ruolo nello sviluppo.

I pannelli del summit, tenuti nel maestoso ex ufficio postale argentino, erano dominati da politici, rappresentanti di ONG, funzionari di organizzazioni internazionali e dirigenti e amministratori delegati di società.

Il discorso conclusivo al summit è stato dato dal presidente argentino Mauricio Macri, che ha ricevuto il documento di raccomandazioni W20, discusso nel giro di sette mesi dai delegati 155 dei diversi paesi, che identifica le principali sfide che devono essere affrontate per il loro valore strategico come un motore per lo sviluppo sostenibile.

L'evento di Buenos Aires non è stato esente da controversie, dal momento che un gruppo di organizzazioni argentine, alcune delle quali hanno partecipato alla discussione del documento, ha messo in dubbio che "55 delle persone che hanno costituito i pannelli appartengono a società internazionali o fondazioni correlate. "

"Il programma espositivo del summit W20 non rappresentava la diversità del gruppo femminile che ha discusso la dichiarazione", ha detto Natalia Gherardi, direttore esecutivo della squadra latinoamericana per la giustizia e il genere (ELA) e uno dei nove delegati argentini che hanno partecipato al dibattito .

"Evidentemente ha avuto più a che fare con il dare un posto ai responsabili delle aziende che hanno finanziato i workshop", ha detto all'IPS.

Contemporaneamente, un gruppo di donne membri del cosiddetto Foro femminista contro il G20 ha dimostrato vicino "contro il neoliberismo delle donne d'affari W20".

Il vertice si è svolto in un momento complesso per l'Argentina, con problemi sociali derivanti dalla recente forte svalutazione della valuta locale che ha accelerato l'inflazione.

Uno dei panel del summit Women 20 nella capitale argentina, che ha chiesto di combattere l'invisibilità delle donne rurali, come prerequisito per progredire verso uno sviluppo sostenibile. Ma il vertice di G20 è stato criticato dalla società civile perché i rappresentanti delle corporazioni hanno dominato i panel e le donne contadine e indigene erano assenti. Credito: Daniel Gutman / IPS

Per superare la crisi, Macri ha cercato l'aiuto del Fondo Monetario Internazionale (FMI), che ha imposto un drastico programma di austerità per ridurre la spesa pubblica e il governo stesso ha ammesso che la povertà è cresciuta negli ultimi mesi e continuerà a farlo.

"Questi incontri servono a sensibilizzare su questioni che potrebbero in seguito diventare politiche pubbliche. È molto importante parlare, perché prima non si parlava ", ha detto all'IPS María Noel Vaeza, direttrice della Divisione programmi delle donne delle Nazioni Unite.

Vaeza, che è un avvocato uruguaiano, ha affermato che "ci sono ancora paesi 52 in cui sono necessari cambiamenti legislativi per consentire alle donne rurali di ereditare la terra quando diventano vedove".

Nel caso dell'America Latina, la maggiore urgenza è "eliminare il matrimonio infantile. Nelle aree rurali ci sono ragazze sposate 12 e poi abbandonano la scuola perché devono prendersi cura dei propri figli ", ha detto il funzionario dell'agenzia delle Nazioni Unite che promuove l'uguaglianza di genere.

La situazione delle donne e delle ragazze rurali è stata anche al centro della sessione 62nd di quest'anno della Commissione delle Nazioni Unite sullo status delle donne, tenutasi a marzo a New York.

Le conclusioni di quell'assemblea hanno esortato i governi a "approvare la legislazione per promuovere la registrazione delle terre delle donne e la certificazione dei loro titoli di terra, indipendentemente dal loro stato civile".

Nel caso del documento W20, ha chiesto la promozione della partecipazione economica e dell'inclusione delle donne rurali nel processo decisionale, attraverso l'assegnazione di fondi per rafforzare le cooperative e le imprese e promuovere l'accesso al credito.

Oltre allo sviluppo rurale, gli altri tre temi del W20 erano l'inclusione lavorativa, digitale e finanziaria.

"I leader mondiali dovrebbero guardare alle politiche dei loro paesi e vedere quelli che devono essere cambiati", ha detto Lilianne Ploumen, un politico olandese del Partito laburista e membro del parlamento del loro paese.

Ploumen, che ha fondato She Decides, un movimento per i diritti delle donne, ha dichiarato all'IPS che "le donne rurali producono più della metà della produzione alimentare mondiale, ma sono svantaggiate nell'accesso alla terra, al credito, alle risorse produttive e all'istruzione".

"Se le donne rurali avessero gli stessi diritti degli uomini, ci sarebbe meno fame nel mondo", ha detto.

Edith Obstchatko, uno specialista di politica presso l'Istituto interamericano per la cooperazione agricola (IICA), ha dichiarato all'IPS che "tutti gli indicatori ci mostrano che le donne rurali sono svantaggiate rispetto agli uomini rurali e alle donne urbane".

"La mancanza di infrastrutture nelle aree rurali li colpisce in modo sproporzionato. E nuovi problemi, come i cambiamenti climatici, li colpiscono di più, perché sono più vulnerabili ", ha detto l'esperto di IICA, un organo dell'Organizzazione degli Stati americani (OAS).

Secondo i dati diffusi dal W20, le donne rurali costituiscono oltre un terzo della popolazione mondiale e il 43% della forza lavoro agricola.

La maggior parte di loro lavora in imprese a conduzione familiare e non riceve alcun pagamento per il proprio lavoro. Quando lo ricevono, l'importo è in media 25% inferiore rispetto a quello pagato dagli uomini.

Uno dei temi centrali è l'istruzione, e si è riconosciuto che circa i due terzi degli analfabeti del mondo sono donne che vivono nelle zone rurali.

È stata anche sollevata la questione della proprietà della terra, perché le donne di tutto il mondo possiedono meno dell'30% del territorio, sebbene la situazione vari notevolmente da un paese all'altro.

Un altro punto critico è l'accesso ai diritti sessuali e riproduttivi: i tassi di gravidanza delle giovani donne che vivono nelle aree rurali sono tre volte superiori a quelli che vivono nelle città.

In voga

Notizie regionali & Sviluppo Globale

Il Messico inizia il progetto del treno Maya

Contenuto di: Voice of America Il nuovo presidente del Messico chiede alle imprese di investire nel treno Maya, una linea ferroviaria che collegherebbe i passeggeri a ...

L'Ambasciatore di Ottawa incontra 2nd Cittadino canadese arrestato in Cina

Contenuto di: Voice of America La Cina ha permesso all'ambasciatore canadese di incontrare un secondo cittadino canadese detenuto per ragioni che sono ancora ...

La tarda ragazza guatemalteca sognava di inviare denaro alla famiglia

Contenuto di: Voice of America SAN ANTONIO DE CORTEZ, GUATEMALA - La ragazza migrante guatemalteca 7, morta in custodia negli Stati Uniti questo mese, è stata ...

Check Fact AP: Trump Floats Fictions About the Border

Contenuto di: Voice of America WASHINGTON - Il rapporto del presidente Donald Trump con la verità tende ad essere al limite, nel migliore dei casi, quando si tratta di ...

Collegarsi con US

Iscriviti alla nostra Newsletter