Dimensione del testo:
Aggiornato il: Lunedi, 17 dicembre 2018

Quando la parità di genere bussa alla porta delle Nazioni Unite, il merito vola fuori dalla finestra?

Contenuti da: Inter Press Service

NAZIONI UNITE, ottobre 11 2018 (IPS) - Mentre la presa di coscienza dei generi acquisisce slancio, sia all'interno che all'esterno delle Nazioni Unite, il Segretario Generale Antonio Guterres dovrebbe annunciare a breve una serie di nuove proposte per migliorare le politiche delle risorse umane dell'ONU - specificamente volte ad aumentare la diversità di genere e geografica all'interno del Segretariato.

Quando ha giurato a Michele Bachelet come nuovo Alto commissario per i diritti umani a settembre, ha anche consacrato un nuovo difensore civico.

Queste due imprecazioni portano la parità delle donne agli uomini, 24 a 22 - le donne 24 agli uomini 22 nel Gruppo di gestione senior del Segretario generale, forse per la prima volta nella storia dell'anno 73 del corpo mondiale.

Ma le sue recenti proposte di modifica delle norme e dei regolamenti del personale delle Nazioni Unite per promuovere ulteriormente la parità di genere alle Nazioni Unite, hanno scatenato una forte protesta da parte della federazione di membri delle Nazioni Unite con sede a Ginevra in tutto il mondo.

Ian Richards, Presidente, Comitato di Coordinamento delle Associazioni e Associazioni di Staff Internazionale (CCISUA), che rappresenta gli impiegati di 60,000 nel sistema delle Nazioni Unite in tutto il mondo, ha detto all'IPS che i sindacati non sono d'accordo con la proposta di modificare le regole per ridimensionare il raggiungimento della parità di genere all'ONU un fattore nel determinare chi viene licenziato quando vengono tagliati i post.

"Le regole attuali stabiliscono un ordine di conservazione basato sul tipo di contratto, tenendo in debita considerazione la durata del servizio, le prestazioni e l'integrità - prassi standard per la maggior parte delle organizzazioni anche altrove".

Questo è implementato, ha sottolineato, attraverso un sistema di punti che è stato firmato dal segretario generale e dai sindacati, ed è relativamente ben accettato dal personale.

Ma "il management sta ora proponendo di spazzare via questo aspetto in modo che il sesso diventi il ​​fattore determinante indipendentemente da prestazioni, competenza, integrità, durata del servizio e così via", ha aggiunto Richards.

In un breve ma conciso commento, Guy Candusso, ex vicepresidente dell'Unione delle Nazioni Unite per il personale, ha dichiarato all'IPS: "Il merito ha lasciato l'edificio anni fa".

"Ancora più importante è che gli alti funzionari non sono mai ritenuti responsabili delle loro decisioni, soprattutto in termini di personale", ha osservato Candusso, uno staff di lunga data dell'ONU, attualmente in pensione.

Guterres afferma con enfasi che il raggiungimento della parità di genere era una priorità per lui. Quando ha assunto la carica di Segretario generale a gennaio 2017, ha affermato che la riforma della gestione deve garantire "raggiungiamo la parità di genere prima piuttosto che dopo"

Ha sottolineato che l'obiettivo iniziale per la pari rappresentanza di donne e uomini tra il personale delle Nazioni Unite è stato l'anno 2000.

"Siamo lontani da questo obiettivo. Mi impegno a rispettare la parità di genere fin dall'inizio in tutte le mie nomine al Senior Management Group e al Chief Executives Board. "

Alla fine del suo mandato, ha promesso, l'ONU dovrebbe raggiungere la piena parità di genere ai livelli del sottosegretario generale e del segretario generale aggiunto, compresi rappresentanti speciali e inviati speciali.

"Abbiamo bisogno di una chiara road map con parametri di riferimento e intervalli di tempo per raggiungere la parità attraverso il sistema, ben prima dell'anno obiettivo di 2030".

Richards ha affermato che la situazione è piuttosto seria, visto che al momento sono in corso numerose ristrutturazioni: il Programma di sviluppo delle Nazioni Unite (UNDP), l'Ufficio per il coordinamento degli affari umanitari (OCHA), le missioni di mantenimento della pace, il Dipartimento per gli affari economici e sociali (DESA ) E sarebbero tutti interessati.

Inoltre, se il personale desiderasse candidarsi per altri posti all'ONU per evitare che loro e le loro famiglie venissero messi in strada, sarebbero soggetti alle stesse barriere di genere per rientrare.

"Vogliamo tutti una forza lavoro diversificata, anche geograficamente, per la quale viene corrisposto un servizio a parole. Ma le misure proposte sono pericolose. La squadra di genere sembra essere stata trascinata a spese del personale e delle loro famiglie ", ha dichiarato.

Ha detto che dimenticano che lo stesso staff rischia la vita nei luoghi più pericolosi del mondo per questa organizzazione.

"Il personale ora è semplicemente un numero in un calcolo politico".

Richards ha detto che gli stati membri non ne sono ancora consapevoli, ma arriveranno a loro modo.

"Potrebbero accorgersi che è in contrasto con l'Articolo 8 della Carta delle Nazioni Unite, che afferma che non si dovrebbe essere esclusi da un lavoro alle Nazioni Unite a causa del proprio genere".

Nel frattempo, ha detto, l'unione del personale ha richiesto una riunione di emergenza del comitato di gestione del personale. Il personale è preoccupato per il loro lavoro e lo osserverà da vicino, ha aggiunto.

A gennaio 2017, una task force sulla parità di genere è stata istituita per elaborare una chiara tabella di marcia, con parametri e tempistiche, per raggiungere la parità in tutto il sistema, secondo l'ONU.

La Task Force, composta da personale proveniente da più di 30 entità ONU, è stata divisa in sottogruppi concentrandosi su: • Dati / definizione degli obiettivi / definizione comune di ciò che viene misurato / responsabilità • Misure speciali • Appuntamenti senior • Impostazioni missione • Ambiente abilitante / cultura organizzativa / politiche legate all'ambiente di lavoro

Nel frattempo, un diplomatico asiatico, che controlla la Commissione amministrativa e di bilancio dell'ONU (Quinta Commissione), ha detto all'IPS che mentre Guterres potrebbe fare la cosa giusta, potrebbe anche esserci un'agenda nascosta a lungo termine, secondo le voci che vagano lungo i corridoi delle Nazioni Unite .

Per quanto a mia conoscenza, non viene spinto da nessuno degli stati membri nelle sue proposte di vasta portata sul genere. Forse è una sua iniziativa per allontanare una potenziale sfida al suo secondo mandato in carica da una donna, ha aggiunto.

Inoltre, l'ingresso di Guterres nelle Nazioni Unite ha coinciso con un aumento dell'età pensionabile a 65. E con pochi membri del personale in pensione, l'unico modo per soddisfare i suoi stretti obiettivi di genere è licenziare le persone, ha aggiunto il diplomatico.

Lo scrittore può essere contattato al Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

In voga

Notizie regionali & Sviluppo Globale

Il Messico inizia il progetto del treno Maya

Contenuto di: Voice of America Il nuovo presidente del Messico chiede alle imprese di investire nel treno Maya, una linea ferroviaria che collegherebbe i passeggeri a ...

L'Ambasciatore di Ottawa incontra 2nd Cittadino canadese arrestato in Cina

Contenuto di: Voice of America La Cina ha permesso all'ambasciatore canadese di incontrare un secondo cittadino canadese detenuto per ragioni che sono ancora ...

La tarda ragazza guatemalteca sognava di inviare denaro alla famiglia

Contenuto di: Voice of America SAN ANTONIO DE CORTEZ, GUATEMALA - La ragazza migrante guatemalteca 7, morta in custodia negli Stati Uniti questo mese, è stata ...

Check Fact AP: Trump Floats Fictions About the Border

Contenuto di: Voice of America WASHINGTON - Il rapporto del presidente Donald Trump con la verità tende ad essere al limite, nel migliore dei casi, quando si tratta di ...

Collegarsi con US

Iscriviti alla nostra Newsletter