Dimensione del testo:
Aggiornato il: Sabato, Ottobre 20 2018

Mentre Amazon si riscalda, le farfalle tropicali e le lucertole cercano l'ombra

Contenuti da: Inter Press Service

PORTO DI SPAGNA, ottobre 9 2018 (IPS) - Recenti ricerche in un centro in Guyana mostrano che alcuni tipi di farfalle e lucertole in Amazzonia hanno cercato riparo dal caldo mentre le temperature amazzoniche salgono.

Il Centro Biologico CEIBA (CEIBA), a Madewini, in Guyana, sotto il suo direttore esecutivo Dr. Godfrey Bourne, sta studiando l'impatto del riscaldamento globale sugli ectotermi tropicali, in particolare farfalle e lucertole, le cui temperature corporee sono determinate dall'ambiente.

  • Salvare l'asilo degli squali
  • L'allevamento del salmone, interrogato in Cile, arriva in Argentina
  • Azione urgente necessaria per salvaguardare la biodiversità di Santa Lucia

Uno studio da lui supervisionato, condotto dagli studenti Chineze Obi e Noreen Heyari, ha rivelato che "i cambiamenti nelle posizioni alari [delle farfalle del postino] erano associati alla regolazione dell'assorbimento di energia solare. Quindi, le temperature toraciche erano regolate in modo efficace in modo che le temperature corporee fossero mantenute tra 28 ° e 34 ° C. Le farfalle del postino erano completamente attive in questo intervallo di temperature. "Ma quando le cose si surriscaldavano per manovre alari per aiutarle, le farfalle si ritiravano semplicemente e riposati, i ricercatori hanno trovato.

Hanno anche scoperto che la farfalla postino manteneva "temperature relativamente stabili durante le fluttuazioni" delle temperature esterne.

Questi risultati suggeriscono che alcuni ectotermi amazzonici potrebbero regolare il loro comportamento per far fronte al calore, ma a spese delle normali attività richieste per la sopravvivenza e l'allevamento.

"Poiché le farfalle postmaniche e le lucertole con colletto neotropicale mantengono temperature più basse di quelle ambientali per la maggior parte dei [periodi di inchiesta], potrebbero essere all'ombra cercare di rimanere più fredde, invece di spendere tempo a cercare, cercare il compagno e difendere i territori. Presi insieme questi risultati suggeriscono che l'aumento delle temperature globali potrebbe già avere un impatto negativo su [loro] ", ha detto Bourne all'IPS.

Di conseguenza, il giornale Animal Behavior, in un articolo pubblicato ad agosto, spiega: "I comportamenti termoregolatori sono di grande importanza per il tamponamento ectotermico contro l'impatto delle temperature estreme. Tali comportamenti portano non solo i benefici, ma anche i costi a livello di organismo, come la diminuzione della disponibilità di cibo e l'efficienza del foraggiamento e quindi portano a costi energetici e conseguenze metaboliche ".

Bourne ha detto di aver scelto di studiare farfalle e lucertole originarie dell'Amazzonia perché anche un moderato aumento delle temperature potrebbe avere un profondo impatto sulle attività quotidiane e sulla funzione metabolica di queste creature.

"Gli ectotermi terrestri tropicali, tra cui farfalle e lucertole, hanno una tolleranza termica più stretta rispetto alle specie di latitudine più elevata e vivono attualmente molto vicino ai loro limiti massimi di temperatura", ha detto all'IPS.

Ha detto che il tasso di aumento della temperatura in Amazzonia, che la Guyana condivide con i suoi vicini, è stato 0.25 ° C per decennio durante il tardo 20esimo secolo, con un previsto aumento della temperatura di circa 3.3 ° C durante questo secolo se le emissioni di gas serra sono a livelli moderati.

"Farfalle [invertebrati] e lucertole [vertebrati] ... generano entrambe le temperature corporee principalmente dalle temperature dell'ambiente; [questo è in contrasto con] l'endotermia, un approccio fisiologico ad alto costo alla vita in cui le temperature corporee sono generate da cibi ingeriti ... Le farfalle e le lucertole sono taxa ben studiati, ben visibili e facilmente rintracciabili che forniscono alcune delle prove più evidenti per l'ecologismo effetti dei recenti cambiamenti climatici ", ha detto all'IPS via e-mail.

La sua ricerca si basa su altre ricerche pubblicate. Un articolo sulla rivista, Global Ecology and Conservation, osserva che "la diminuzione dell'idoneità del clima locale (magnitudo) può minacciare le specie che vivono vicino ai loro limiti di tolleranza climatica superiore, e alte velocità dei cambiamenti climatici possono influenzare la capacità delle specie di monitorare condizioni climatiche adeguate , in particolare quelli con bassa dispersione. "

Inoltre, il rapporto tra i sessi influenza anche le possibilità di sopravvivenza di una specie. "Se vediamo un dimorfismo sessuale nei comportamenti con un sesso che è più attivo durante i periodi più caldi della giornata, allora potremmo vedere cambiamenti nei rapporti sessuali, favorendo il sesso che è più attivo durante le temperature più alte. In uno scenario del genere, lo squilibrio del rapporto tra i sessi finirà per contribuire al collasso della popolazione ", ha detto all'IPS.

Uno studio 2016 di scienziati australiani, pubblicato sulla rivista Ecological Modelling, ha rilevato che quando il rapporto tra i sessi era prevenuto verso il sesso femminile in climi caldi, allora la dimensione delle popolazioni di rettili aumentava notevolmente, ma dove il pregiudizio era verso il sesso maschile sotto lo scaldino temperature ", le dimensioni della popolazione sono diminuite drasticamente."

L'impatto cumulativo potrebbe essere "riduzione della riproduzione e bassa crescita della popolazione per le specie di farfalla e lucertola che evitano il sole, ma una maggiore persistenza per i loro parenti [amanti del sole]. Ma negli anni 20, sospetto che tutte le popolazioni possano estinguersi localmente ", ha detto Bourne.

Allo stesso tempo, gli umani sentiranno anche le conseguenze negative se queste creature si perdono nella lotta contro il cambiamento climatico. Una stima suggerisce che un terzo degli alimenti mangiati dagli esseri umani è impollinato. "A lungo termine ... i servizi di impollinazione saranno ridotti al minimo, con conseguente riduzione della produzione di frutta e seme e, infine, la riduzione del reclutamento di nuovi impianti per le foreste", ha affermato Bourne.

Poiché anche le lucertole svolgono un ruolo nel reclutamento delle piante, la loro scomparsa influenzerà negativamente l'approvvigionamento di cibo. Le lucertole tropicali che Bourne ha studiato mangiano piccoli frutti caduti e "quando mangiano questi frutti si muovono a diversi metri dall'albero genitore dove i semi vengono scartati", ha spiegato. "I semi scartati dall'albero genitore hanno una maggiore probabilità di sfuggire a predatori di semi di insetti, uccelli e mammiferi e quindi germinano probabilmente. Questi hanno una maggiore probabilità di reclutamento e si stabiliscono nella matrice forestale ", ha detto Bourne. Quindi, una riduzione delle lucertole finirà per significare meno cibo dalle piante.

In voga

UN GIRO DEL MONDO Guarda tutto

Notizie regionali & Sviluppo Globale

L'Assange di WikiLeaks si trova in Ecuador per condizioni di asilo migliori, dice l'avvocato

Contenuto di: Voice of America QUINTO - Il fondatore di Wikileaks Julian Assange ha intentato una causa in Ecuador contro le nuove condizioni di asilo negli Andini ...

Il presidente di Haiti lancia PetroCaribe Investigation

Contenuto di: Voice of America PORT-AU-PRINCE, HAITI - Il presidente haitiano Jovenel Moise ha ribadito il suo impegno a sradicare la corruzione. ...

Front-runner brasiliano accusato di pratiche di campagna illegali

Contenuto di: Voice of America SAO PAULO, BRASILE - Un candidato presidenziale brasiliano ha accusato giovedì il suo avversario di estrema destra della campagna illegale ...

Colgate Idles Venezuela Detergente per mancanza di scatole

Contenuto di: Voice of America VALENCIA, VENEZUELA - Il produttore americano di beni di consumo Colgate-Palmolive Co. ha interrotto la produzione di detersivi e ...

Collegarsi con US

Iscriviti alla nostra Newsletter