Dimensione del testo:
Aggiornato il: Lunedi, 22 ottobre 2018

Investimenti miopi che mettono a repentaglio lo sviluppo per centinaia di milioni di persone - denuncia l'ONU

Contenuti da: Centro UN News

"Il mondo ha le risorse per consegnare, ma non sono allocate dove sono più necessarie", ha detto Segretario generale António Guterres nella prefazione al rapporto 2018, Finanziamenti per lo sviluppo: progressi e prospettive.

Il rapporto cita il "breve termine": un'eccessiva attenzione ai progetti che produrranno profitti rapidi a scapito di interessi a lungo termine come il miglioramento dell'infrastruttura e la formazione professionale - tra le principali sfide di finanziamento per l'attuazione del 2030 Agenda sullo sviluppo sostenibile.

Il capo delle Nazioni Unite ha avvertito: "Le scelte che facciamo ora sul finanziamento saranno cruciali".

Le prospettive di alcuni milioni di 800 dei più poveri del mondo restano disastrose, come la relazione annuale sui progressi relativi al finanziamento degli obiettivi di sviluppo sostenibile (SDGs) ha rivelato che il sistema attuale premia gli investitori, i finanzieri e i project manager che danno priorità ai profitti a breve termine - correlando l'eccessiva attenzione dei policy maker sulle considerazioni a breve termine.

I risultati sono progetti infrastrutturali accantonati a favore di priorità a breve termine che lasciano le piccole imprese e le donne escluse dal sistema finanziario.

"Le buone notizie economiche in alcune regioni nascondono il vero rischio che i più poveri restino indietro" disse Liu Zhenmin, sottosegretario generale del Dipartimento per gli affari economici e sociali delle Nazioni Unite.

"Non c'è spazio per l'autocompiacimento", ha aggiunto.

Secondo il rapporto, un crescente interesse per gli investimenti socialmente responsabili non può sostituire una più ampia trasformazione del sistema finanziario.

I fondi pensione, le compagnie assicurative e altri investitori istituzionali detengono circa $ 80 trilioni di attività. Ma la maggior parte delle loro risorse è investita in attività liquide, come le azioni quotate e le obbligazioni nei paesi sviluppati.

Gli investimenti in infrastrutture rappresentano ancora meno del tre per cento delle attività dei fondi pensione, con investimenti ancora inferiori nelle infrastrutture sostenibili nei paesi in via di sviluppo.

La mancanza di orizzonti di investimento a lungo termine significa anche che i principali rischi, come quelli derivanti dai cambiamenti climatici, non sono incorporati nel processo decisionale.

"Se non investiamo in progetti infrastrutturali come ponti, strade e sistemi fognari, se le donne più povere e le donne sono tagliate fuori dall'accesso al credito e ad altri servizi finanziari, abbiamo poche possibilità di raggiungere i nostri obiettivi globali", ha sottolineato Liu .

Superare le prospettive a breve termine

Il rapporto sostiene che la soluzione al problema risiede in un approccio sfaccettato, che include la modifica delle pratiche di pagamento e una maggiore trasparenza.

"Dobbiamo andare oltre la soluzione rapida se vogliamo creare un mondo in grado di sostenere tutti noi", ha dichiarato Navid Hanif, direttore del reparto finanziamenti per lo sviluppo sostenibile. "La leadership politica e le politiche pubbliche sono indispensabili."

Il rapporto ha sottolineato che nei paesi donatori i leader politici devono fare di più per soddisfare il loro impegno a fornire assistenza finanziaria ai paesi più vulnerabili del mondo.

Collegarsi con US

Iscriviti alla nostra Newsletter