Dimensione del testo:
Aggiornato il: Martedì, Aprile 25 2017

In seguito visita ad Haiti, esperto delle Nazioni Unite chiede più aiuti per le vittime dell'uragano Matteo

Contenuti da: Centro UN News

13 marzo 2017 ?? Un esperto indipendente delle Nazioni Unite sui diritti umani ha ricevuto oggi il recente completamento del processo elettorale come “notevoli progressi” per la nazione dell'isola, mentre ha anche esortato le autorità ad affrontare la situazione nelle carceri, e raddoppiare gli sforzi per aiutare gli haitiani colpiti dall'uragano Matthew e il terremoto 2010.

Dopo la sua missione di otto ufficiale, Gustavo Gallon, l'esperto indipendente ha elogiato “la trasparenza, la professionalità e l'impegno del Consiglio elettorale provvisorio, e le autorità del governo provvisorio nel condurre le elezioni.”

Anche se non abbastanza, l'esperto indipendente ha notato l'elezione di un senatore femminile così come tre deputate alla Camera bassa. Egli ha anche invitato le autorità a intensificare i loro sforzi nel continuare a promuovere la partecipazione politica delle donne.

Ha continuato a dire che le condizioni di detenzione nelle carceri haitiane sono estremamente disumani, crudeli e degradanti, secondo l'esperto indipendente. Lungo custodia cautelare, il che equivale a una media di 70 per cento a livello nazionale, è tra le principali cause di sovraffollamento carcerario, che raggiunge un tasso del 358 per cento, pari a 1.43 metri quadrati per detenuto.

Ci sono prigioni dove la situazione è ancora peggiore, secondo uno studio condotto in 2016 della Nazionale. “Si può dire che 91 per cento di tutti i detenuti in questa prigione che sono in attesa di giudizio sono illegalmente o arbitrariamente arrestato, il che rappresenta un aumento del 23 per cento dal 2014”, ha spiegato il signor Gallon, aggiungendo che il livello eccessivo di sovraffollamento è anche un fattore, tra gli altri, che contribuisce al livello elevato di morte in prigione.

“Se l'attuale tendenza continua, le proiezioni per l'anno 2017 possono causare la morte dei prigionieri 229, un tasso di mortalità annuo di 21.8 per 1,000," ha detto. Prendendo atto della costituzione di una nuova Commissione Presidenziale per valutare la situazione nelle carceri , ha fatto un appello alle autorità ad attuare azioni urgenti finalizzate all'abolizione della prolungata detenzione preventiva al fine di migliorare le condizioni di detenzione e di rispettare i diritti delle persone private della libertà.

L'esperto indipendente chiamato anche per gli sforzi di continuare ad affrontare la questione degli sfollati dopo il terremoto 2010, l'uragano Matteo lo scorso anno, e le espulsioni di haitiani provenienti dalla Repubblica Dominicana. “Il dialogo tra le autorità haitiane e le loro controparti domenicani dovrebbe essere rafforzato per garantire i diritti di nazionalità e identità del popolo di Haiti e dei loro discendenti”, ha detto.

Speciali relatori e gli esperti indipendenti sono nominati dal Consiglio dei diritti umani delle Nazioni Unite con sede a Ginevra per esaminare e riferire su un tema specifico dei diritti umani o di una situazione del paese. Le posizioni sono onorario e gli esperti non sono il personale delle Nazioni Unite, né sono pagati per il loro lavoro.

Collegarsi con US

Iscriviti alla nostra Newsletter