Dimensione del testo:
Aggiornato il: Venerdì, Giugno 22 2018

Celebrazioni annunciano un nuovo set di ostacoli per il Bangladesh

Contenuti da: Inter Press Service

DHAKA, Mar 27 2018 (IPS) - I grandi progressi del Bangladesh nello sviluppo umano sono stati ampiamente celebrati questo mese, sebbene arrivino al potenziale costo dei benefici del commercio occidentale che hanno contribuito a sostenere il successo delle esportazioni della nazione per decenni.

A marzo 15, il Bangladesh è diventato idoneo a laurearsi in uno stato di paese meno sviluppato dopo che un gruppo di politiche delle Nazioni Unite ha dichiarato che la nazione dell'Asia meridionale ha soddisfatto tutti e tre i criteri per reddito, sviluppo umano e vulnerabilità agli shock. Questo probabilmente aprirà la strada alla laurea del paese in una nazione in via di sviluppo da parte di 2024, in attesa di revisioni.

Quasi la percentuale di iscrizioni 100 nella scuola elementare e il miglioramento della nutrizione sono le aree in cui il Bangladesh ha ottenuto risultati migliori rispetto alla maggior parte dei suoi coetanei sud asiatici, tra cui India e Pakistan.

Il prossimo corso è 'non facile'

Dopo la laurea, la perdita sarà più pronunciata nel mercato dell'Unione europea, dove circa il 98 per cento delle esportazioni del Bangladesh è esente da dazi doganali. In caso di erosione delle preferenze, ciò significa una tariffa percentuale 8.7 aggiuntiva nel solo mercato dell'UE.

Complessivamente, le tariffe aggiuntive saranno pari al 6.7 per cento, il che porterà a perdite di esportazioni di 2.7 miliardi di dollari, pari a circa il 8 per cento delle esportazioni annuali del paese, secondo una stima del Center for Policy Dialogue, un think tank di Dhaka.

AMA Muhith, ministro delle finanze del Bangladesh, è ben consapevole dell'entusiasmante strada da percorrere.

"Una volta che ti sei laureato, il prossimo corso non è facile", ha riconosciuto il ministro delle finanze 85 in un'intervista con IPS.

Il Bangladesh sta per perdere i privilegi esenti da dazio di cui godeva come paese povero, anche se il cambiamento di status non entrerà in vigore per sei anni, ha detto.

Eppure, si sentiva orgoglioso e soddisfatto della promozione del Bangladesh da "mendicante mondiale a un paese sicuro di sé".

Muhith, che era responsabile della mobilitazione degli aiuti per la giovane nazione negli 1970 come funzionario, ha detto che la laurea è una risposta adeguata a coloro che una volta hanno deriso il Bangladesh come un "paniere" internazionale.

Affrontare le sfide

Funzionari del ministero del Commercio hanno detto che firmare accordi commerciali preferenziali con i paesi di destinazione e negoziare con l'UE per il sistema GSP plus sono tra i passi che il governo ha lavorato per contrastare gli shock commerciali.

Per prepararsi al cambiamento, il Bangladesh ha preso a prestito da partner bilaterali come il Giappone e multilaterali come l'Asian Development Bank e la World Bank a tassi di interesse più elevati.

Per implementare megaprogetti 10 come un porto marittimo nel sud-est di Matarbari, il governo sta valutando una combinazione di prestiti agevolati e non agevolati, ha detto Muhith.

In effetti, gli aiuti esteri sono un'area in cui il Bangladesh ha iniziato a sentire il caldo.

Ma affrontare la sfida non sarà facile.

Il rapporto tra tassazione del paese e PIL (prodotto interno lordo) è tra i più bassi al mondo, il che è improbabile che migliori la situazione a meno che la nuova legislazione sull'IVA non venga applicata l'anno prossimo.

Il ministro delle finanze AMA Muhith ha consegnato una replica della lettera di riconoscimento dell'ONU al primo ministro Sheikh Hasina Wazed ad un ricevimento che le è stato accordato nella capitale.

Una storia di progresso

Ciò detto, il progresso socio-economico del Bangladesh, lo sviluppo umano e la sua resilienza economica hanno contribuito al miglioramento di tutti e tre gli indici del Comitato per la politica di sviluppo.

Le spedizioni di merci e il denaro spedito a casa da un 10 stimato all'estero, i Bangladesh, hanno lasciato l'economia in bella pace, con una crescita economica in media del 6.26 per cento negli ultimi dieci anni.

E il reddito lordo pro capite ha raggiunto i dollari 1,274, in rialzo rispetto alla soglia del dollaro 1,230 per la laurea. Con 2015, il paese è diventato un paese a reddito medio inferiore.

Inoltre, una prudente gestione macroeconomica ha mantenuto il tasso di inflazione basso tra 5-6 per cento, anche se il tasso era pari a 45 per cento.

La produzione di cibo è quasi triplicata a circa 40 milioni di tonnellate da 1972, un anno dopo l'indipendenza del paese.

Il paese ha anche raggiunto l'autosufficienza nella produzione di pesce e carne e Muhith ha detto che il Bangladesh potrebbe emergere come paese esportatore di carne in due anni.

Borghesia fiorente

La classe media, che costituisce un quinto della popolazione del paese di 160 milioni, è in gran parte la causa del consumo che rappresenta la percentuale di 70 dell'economia.

I beneficiari del boom della classe media sono allo stesso modo imprese locali e multinazionali.

Un vincitore è la catena americana di fast food Burger King, che ha fatto irruzione nel mercato del Bangladesh nel tardo 2016 e ora ha sette punti vendita.

"Speriamo che la laurea sarà accelerata. Poi avremo più affari dal momento che il reddito delle persone aumenterà ", ha dichiarato Tarique Ekramul Haque, managing director di BanglaCAT, che gestisce gli outlet di Burger King in Bangladesh come franchisee.

La crescita sostenuta ha aiutato 50 milioni di persone a lasciare la povertà. Il tasso di povertà è sceso da più del 44 per cento negli 1990 a 24 per cento ora, secondo la Banca Mondiale.

Quasi la percentuale di iscrizioni 100 nella scuola elementare e il miglioramento della nutrizione sono le aree in cui il Bangladesh ha ottenuto risultati migliori rispetto alla maggior parte dei suoi coetanei sud asiatici, tra cui India e Pakistan.

Il Bangladesh è riuscito a superare la soglia sull'indice delle attività umane in 2016, spinto dagli sforzi dei gruppi governativi e non governativi. L'indice include morti per bambini e madri, denutrizione, istruzione degli adulti e alfabetizzazione degli adulti.

Il paese ha ottenuto buoni risultati nel ridurre la sua vulnerabilità economica, aiutata in parte anche da una maggiore stabilità e diversificazione delle esportazioni.

Le opportunità invitano

La laurea non riguarda solo le sfide; è anche una questione di opportunità.

Il ministro delle finanze spera di ottenere un flusso "sostanziale" di investimenti esteri nel periodo post-laurea.

"Significa molto", ha detto all'IPS Ahsan H. Mansur, direttore esecutivo del Policy Research Institute, un think tank di Dhaka. "È un riconoscimento."

Questa laurea non solo amplierà l'accesso al mercato, ma assicurerà l'accesso alle risorse finanziarie internazionali, ha affermato Mansur, sottolineando l'uso ottimale del denaro in un paese in cui la corruzione rimane endemica.

Spera che lo slancio di crescita raggiunto dal paese sarà sostenuto.

Prossimo ordine del giorno

Per sfruttare appieno il potenziale della laurea, ha detto che l'agenda a medio termine del governo dovrebbe essere quella di tagliare i costi del fare affari.

Mansur, ex dirigente del Fondo Monetario Internazionale, ha fornito esempi di porti e servizi di trasporto costosi, sostenendo che i costi dovrebbero essere ridotti per migliorare la classifica del business globale del paese.

Ha posto l'accento su riforme molto più ampie e più veloci, affermando che le infrastrutture devono essere sviluppate con "i giusti costi" e le riforme legali e territoriali devono essere accelerate.

A lungo termine, ha sostenuto che la produttività dei lavoratori deve essere aumentata attraverso una massiccia formazione e modificando il sistema educativo.

Per la mente di Muhith, la laurea si è svolta grazie in parte alla politica pragmatica di ricostruzione e sviluppo nel periodo post-indipendenza e alla leadership capace come il primo ministro, Sheikh Hasina, che ha definito uno dei "leader affermati nel mondo".

In effetti, è stato un momento di gioia per il Bangladesh. Tra marzo 20 e 25, il paese ha celebrato la laurea con raduni colorati, settimana di servizio per i cittadini da parte delle agenzie governative, programmi culturali, spettacoli laser e fuochi d'artificio.

A marzo 22, Muhith ha consegnato una copia della lettera di riconoscimento dell'ONU al primo ministro ad un ricevimento che le è stato accordato nella capitale.

In concomitanza con la celebrazione, a marzo a 23, a Dhaka, è stato organizzato un seminario internazionale sulla "Laurea in Bangladesh da LDC Status: Opportunities and Way Forward" con i principali funzionari delle Nazioni Unite.

Collegarsi con US

Iscriviti alla nostra Newsletter