Dimensione del testo:
Aggiornato il: Martedì, Aprile 25 2017

Società civile: “Le cose di tutti i giorni stanno peggiorando” per i bambini in Yemen

Contenuti da: Inter Press Service

NAZIONI UNITE, Apr 20 2017 (IPS) - attacchi persistenti sull'assistenza sanitaria nello Yemen è gravemente incidono per bambini benessere, la società civile dettagliato in occasione del lancio di un rapporto.

Nel rapporto, Watchlist sui bambini ei conflitti armati, in collaborazione con Save the Children, ha trovato una serie di attacchi sistematici strutture mediche e del personale e l'accesso limitato delle famiglie per l'assistenza sanitaria attraverso tre dei governatorati più insicuri nella nazione mediorientale.

Secondo il Comitato internazionale della Croce Rossa (CICR), le parti in guerra effettuate almeno 160 attacchi contro strutture mediche e personale tra marzo e marzo 2015 2017 attraverso intimidazioni, attacchi aerei, e impedito l'accesso alle forniture mediche.

In un incidente, le forze anti-Houthi hanno fatto irruzione e l'arresto di Al Thawra in ospedale per il trattamento secondo come riferito diversi feriti Houthi-fighers. L'ospedale aveva anche precedentemente sgusciate in numerose occasioni.

In Saada, un missile ha colpito i Medici Senza Frontiere (MSF) dotate di supporto Shiara Ospedale che ha ucciso sei e feriti dieci. L'ospedale servita una superficie di persone circa 120,000 ed è stato fondato come una camera de facto di emergenza per fornire l'accesso alle cure sanitarie per i pazienti che altrimenti avrebbero bisogno di viaggiare quattro o cinque ore lungo le strade insicure per ricevere. Pochi giorni dopo, lo stesso ospedale ha sostenuto un altro attacco di razzi dalla coalizione Saudita guidata.

Molti sono ora ha paura a causa degli attacchi, ha detto di watchlist addetto alla ricerca Christine Monaghan.

“C'è un vero e proprio senso di paura nel paese di non essere in grado di accedere a l'assistenza sanitaria in caso di necessità, su quello che potrebbe accadere a loro se sono in una clinica o un ospedale e sta bombardato nel momento in cui si visita”, ha detto all'IPS .

Dopo l'attacco Shiara Hospital, un medico di MSF ha riferito che le consegne camera di maternità sono cessate. “Le donne incinte stanno dando alla luce nelle caverne, piuttosto che rischiare di venire in ospedale”, hanno detto.

Questo ha aggravato problemi di salute come l'accesso alle cure salva-vita è limitata.

Secondo l'Ufficio per il coordinamento degli affari umanitari (OCHA), più della metà della popolazione dello Yemen tra cui 8.1 milioni di bambini non hanno accesso alle cure di base-an sanitaria aumento di oltre 70 per cento dall'inizio del conflitto è iniziata nel marzo 2015.

A partire dal novembre 2016, c'era 1 letto d'ospedale per ogni popolo 1,600 e oltre 50 per cento delle strutture mediche hanno chiuso.

Una donna ha rivelato le sfide di cura per la sua famiglia in un colloquio con Save the Children, affermando: “Non possiamo permetterci di assistenza sanitaria. Se qualcuno dei nostri figli si ammala, non possiamo fare nulla per loro. Non sappiamo dove andare ... due delle mie figlie, 5 e 3 anni, hanno la tosse persistente, e non posso aiutarli oltre a dare loro abbracci.”

Il blocco in atto imposto dalla coalizione guidata saudita ha accesso ulteriormente inibita alle forniture necessari per eseguire strutture mediche come il carburante.

In un caso, un bambino in un incubatore è morto dopo un ospedale ha perso il potere e mancava di carburante di usare i suoi generatori.

A causa del crollo di programmi di immunizzazione, v'è anche un aumento del rischio di malattie prevenibili da vaccino come la poliomielite e la rosolia. Secondo l'Agenzia delle Nazioni Unite per bambini (UNICEF), un bambino muore ogni 10 minuti per cause prevenibili in Yemen.

Nel frattempo, solo 15 per cento del piano di risposta umanitaria del paese è finanziato.

In risposta, Lista e Save the Children hanno invitato tutte le parti in conflitto a rispettare il diritto umanitario internazionale e cessare gli attacchi contro strutture mediche, permettere l'accesso senza ostacoli agli aiuti, e di cooperare con le indagini su tali attacchi.

Le organizzazioni hanno inoltre esortato Segretario generale António Guterres per elencare la coalizione saudita guidato come responsabile per gli attacchi contro gli ospedali e le gravi violazioni dei diritti dei bambini in conflitto nella relazione annuale sui bambini ei conflitti armati.

In 2016, l'ex segretario generale Ban Ki-moon elencato la coalizione nel suo rapporto, ma successivamente rimosso dopo pressioni da parte dell'Arabia Saudita e dei suoi alleati. Tuttavia, questo non deve essere il caso di quest'anno, Monaghan ha detto.

“Speriamo utilizza il nuovo Segretario generale i suoi primi mesi in carica per fare una dichiarazione forte che egli proteggerà il mandato e tenere responsabili per conto”, ha detto all'IPS.

Sotto-segretario generale e coordinatore dei soccorsi d'emergenza Stephen O'Brien chiamato la crisi umanitaria in Yemen come “uno dei peggiori al mondo.” Il paese è sull'orlo di una carestia, con oltre 14 milioni di persone insicurezza alimentare. Oltre 70 per cento di yemeniti hanno bisogno di una qualche forma di aiuto umanitario.

Seguire @https: //twitter.com/tharanga_yaku

Collegarsi con US

Iscriviti alla nostra Newsletter