Dimensione del testo:
Aggiornato il: Martedì, Aprile 25 2017

Villaggi di pescatori di lavoro per la sicurezza alimentare in El Salvador

Contenuti da: Inter Press Service

ISLA DE MÉNDEZ, El Salvador, Mar 20 2017 (IPS) - Dopo una mattinata faticosa scavare vongole fuori dal fango delle mangrovie, Rosa Herrera, il volto abbronzato dal sole, arriva a questa spiaggia nel sud-est di El Salvador a bordo della motonave Topacio, portando il suo rendimento sulle spalle.

Per cattura di suo mattina - 126 Andara vongole tuberculosa, conosciuta localmente come "curiles", in grande richiesta in El Salvador - è stata pagata dollari 5.65 dal Manglarón Cooperativa, di cui è membro.

"Oggi è andata abbastanza bene", ha detto all'IPS. "A volte non è così e ci guadagna solo due o tre dollari", ha detto il 49-year-old donna salvadoregna, che è stata raccogliendo vongole da quando era 10 in queste mangrovie nella baia di Jiquilisco, vicino a Isla de Méndez, il villaggio di famiglie 500 dove vive nel dipartimento sud-orientale del Usulután.

"Ho lasciato la mia vita nelle mangrovie, non ero in grado di andare a scuola per imparare a leggere ea scrivere, ma sono felice che ho fornito una formazione per tutti i miei figli, grazie alle vongole." - Rosa Herrera

Isla de Méndez è un villaggio situato su una penisola, confina a sud con l'Oceano Pacifico, ea nord dalla baia. La vita non è stato facile lì negli ultimi mesi.

La pesca e la raccolta di frutti di mare, le principali fonti di cibo e di reddito qui, sono stati duramente colpiti da fattori ambientali e da violenza delle gang, un problema che ha messo questo paese nella lista delle nazioni più violenti del mondo.

Per paura di incursioni continue da parte di bande, i pescatori accorciano le ore di lavoro, in particolare nella notte.

"Avevamo paura, in modo che nessuno sarebbe uscire la sera, e la pesca in questo periodo dell'anno è meglio di notte, ma che ora sta cambiando un po '", ha detto Berfalia de Jesus Chavez, uno dei membri fondatori del Gaviotas Cooperativa Las, creato nel 1991 e composto da donne 43.

Ma la banda è stata smantellata e, poco a poco, la vita sta tornando alla normalità, ha detto che la gente del posto intervistati da IPS durante un soggiorno di due giorni nel villaggio.

"Il cambiamento climatico ha anche ridotto il pescato, come hanno fatto i fenomeni climatici La Niña e El Niño", ha detto Maria Teresa Martínez, il capo della cooperativa, che ha aggiunto però che la pesca ha sempre avuto periodi di prosperità e di scarsità.

Ofilio Herrera (L) compra un chilo di pesce appena pescato da 1; Álvaro Eliseo Cruz al largo della costa di Isla de M 9, ndez, un villaggio di pescatori nel sud-est di El Salvador. Cruz catturato 15 chili di pesce ad oggi, tra cui Porgy and Mojarras rosso, che egli utilizza per vendere nel mercato e sfamare la sua famiglia. Credit: Edgardo Ayala / IPS

Le donne a Las Gaviotas stanno facendo uno sforzo per riparare i loro tre canoe e le loro reti per iniziare la pesca di nuovo, una vera sfida quando una buona parte dell'attività produttiva è stata anche colpita dalla violenza.

La pesca e la vendita di cibo per i turisti, in un piccolo ristorante sulla baia, sono le principali attività della cooperativa. Ma al momento le donne sono costrette a comprare il pesce per essere in grado di soddisfare i pochi visitatori che arrivano al villaggio.

progetto di tartaruga marina sospesa a causa della mancanza di fondi un altro progetto che è stato effettuato a Isla de Méndez ma ora è stato sospeso è stato volto a preservare le tartarughe marine, garantendo la riproduzione della specie e di fornire un reddito per i raccoglitori di uova di tartaruga. Tutte e quattro le specie che visitano El Salvador nido nella baia Jiquilisco: il hawkbill (Eretmochelys imbricata), liuto o liuto (Dermochelis coriacea), olivo o Ridley Pacifico (Lepidochelys olivacea) e Galápagos tartaruga verde (Chelonia agassizii). In 2005, questa baia, con la più grande distesa di mangrovie del paese, è stato incluso nella Ramsar sulle zone umide di importanza internazionale, ed in 2007 delle Nazioni Unite per l'educazione, la scienza e la cultura (UNESCO) ha dichiarato che il Xiriualtique - Jiquilisco Biosfera Prenotare. I raccoglitori sono stati pagati dollari 2.5 per 10 uova di tartaruga, che sono stati sepolti nei nidi fino a quando non nati. Le larve sono stati poi rilasciati in mare. Ma il progetto è stato annullato a causa della mancanza di fondi, da un istituto ambientale privato, a pagare le "turtlers". "La nostra speranza è che qualche altra istituzione ci aiuterà a proseguire il progetto", ha detto Ernesto Zavala, dal locale Sea Turtle Association. Per questo settantenne, è di vitale importanza per ottenere il programma di andare ancora una volta, perché "quelli di noi che non si può pescare o vongole raccolta può raccogliere uova di tartaruga."

"Ora i turisti stanno cominciando a venire di nuovo", ha detto un residente locale che ha preferito non dare il suo nome, che ha dovuto chiudere il suo ristorante a causa di estorsione dalle bande. Solo di recente ha fatto il coraggio di riaprire la sua piccola impresa.

"Prima, in questo momento, intorno a mezzogiorno, tutti quei tavoli sarebbero stati pieni di turisti", ha detto, indicando i tavoli vuoti nel suo ristorante.

In Isla de Méndez, ogni giorno è una lotta costante per mettere il cibo sul tavolo, come lo è per le famiglie rurali in questo paese centroamericano di 6.3 milioni di persone.

Secondo il rapporto "sicurezza alimentare e nutrizionale: un percorso verso lo sviluppo umano", pubblicato in spagnolo nel mese di luglio 2016 dalla alimentazione e l'agricoltura delle Nazioni Unite (FAO), la prevalenza della denutrizione - l'assunzione di cibo sufficiente a soddisfare il fabbisogno energetico alimentari - in El Salvador è al 12.4 per cento della popolazione.

Le Nazioni Unite stanno ancora definendo gli obiettivi da raggiungere entro gli obiettivi di sviluppo sostenibile, ma nel caso di El Salvador questa prevalenza dovrebbe almeno essere tagliato a metà, Emilia González, rappresentante di programmi presso la sede della FAO a El Salvador, ha detto all'IPS .

"A volte abbiamo solo riusciamo a catturare quattro pesciolini per la nostra famiglia a mangiare, e niente da vendere, ma c'è sempre qualcosa da mettere sul tavolo", ha detto María Antonia Guerrero, che appartiene alla 37-membro Cooperative Association of Fish Production .

"A volte ciò che cattura non copre nemmeno il costo della benzina che usiamo", ha detto.

A causa della limitata dotazione della cooperativa (solo barche 10 e due motori), si può solo andare a pescare due o tre volte alla settimana. Quando la pesca è buona, ha aggiunto, si può prendere 40 dollari a settimana di pesce.

I pescatori locali rispettano il requisito ambientale di utilizzare una rete che garantisce la riproduzione delle diverse specie di pesci.

"Lo facciamo per evitare di uccidere i pesci più piccoli, altrimenti la specie sarebbero state spazzate via e non avremmo niente da mangiare", ha detto Sandra Solís, un altro membro della cooperativa.

González, della FAO, ha detto uno dei mandati dell'agenzia delle Nazioni Unite è quello di lottare per la sicurezza alimentare e nutrizionale per le famiglie, aggiungendo che solo consentendo loro in questo processo può loro tenore di vita essere migliorata.

"Abbiamo lavorato molto in queste comunità per le famiglie ad essere responsabili del proprio sviluppo", ha detto.

In questa comunità, sono stati fatti sforzi per lo sviluppo di progetti per la produzione di compost organico e per il trattamento dei rifiuti solidi, ha detto Ofilio Herrera con l'Associazione per lo sviluppo comunitaria nella zona di 1.

piani più ambiziosi includono la creazione di un impianto di trasformazione del latte e anacardi cocco e anacardi, ha aggiunto.

Rosa Herrera, nel frattempo, cammina verso la sua casa con un lieve sorriso sul suo viso, contento di aver guadagnato abbastanza per nutrire la figlia, il padre e se stessa in quel giorno.

Come una madre single, lei è orgoglioso del fatto che lei è stata in grado di aumentare i suoi sette figli, sei dei quali non vivono più a casa, da sola.

"Perché ho dovuto lavorare per ottenere cibo che non era in grado di andare a scuola. Eravamo otto fratelli; i più giovani hanno studiato, e quelli più vecchi hanno lavorato. Mio padre e mia madre erano molto poveri, in modo che il più vecchio di noi hanno lavorato per sostenere i più giovani. Quattro di noi non ha imparato a leggere e scrivere. Gli altri hanno imparato come gli adulti, ma non lo feci, "ha detto.

"Ho lasciato la mia vita nelle mangrovie, non ero in grado di andare a scuola per imparare a leggere ea scrivere, ma sono felice che ho fornito una formazione per tutti i miei figli, grazie alle vongole", ha detto.

jessica_bourg

Ero senza lavoro per un anno e mezzo quando il mio inizio compagno di lavoro in ultima analisi, fortemente mi ha suggerito di entrare in freelance a casa ... E 'stato solo dopo che ho guadagnato $ 5000 nei miei primi trenta giorni, quando in realtà ho creduto davvero di poter fare questo per vivere ! Oggi sono allegro che mai ... Io lavoro-at-home e anche io sono il mio capo ora come ho sempre desiderato ... Vedo un sacco di gente scoraggiati intorno a me, a lavorare lo stesso lavoro noioso vecchio che sta succhiando la vita quotidiana da loro giorno di giorno ... Ogni volta che mi accorgo che qualcuno come dico AVVIO freelance MAN! Questo è dove ho iniziato >>>> http://rasp.is/nJ7pFu

Collegarsi con US

Iscriviti alla nostra Newsletter